Bone and tissue regeneration: Experience meets evolution

I fattori di crescita autologhi si presentano come la nuova frontiera a supporto di tutte le manovre chirurgiche volte a ripristinare i tessuti che necessitano di rigenerazione. Oggi i professionisti hanno a disposizione tante tecniche e materiali che gli consentono di poter risolvere chirurgicamente una riabilitazione implantare anche in siti compromessi sia in termini di spazio che di stabilità. Obiettivo di questo CORSO è quello di provare a fare un po’ di ordine dando  una panoramica di alcune di queste  soluzioni. Particolare attenzione sarà rivolta ai metodi di preparazione delle membrane autologhe, alle membrane per la conservazione dell’alveolo, alle tecniche di incorporazione dei fattori di crescita nel biomateriale (presentazione del nuovo dispositivo “SBPD” Sticky bone preparation device). L’SBPD® è un dispositivo che consente di miscelare osso sintetico, xenotrapianto o autogeno con concentrati piastrinici autologhi in modo semplice e in tempi molto più brevi rispetto alla nota tecnica che prevede la necessità di manipolazione del sangue del paziente. Verrà posta attenzione anche all’approccio diagnostico e terapeutico alla malattia parodontale e alla perimplantite attraverso l’uso della terapia fotodinamica di ultima generazione. Una metodica che grazie ad un gel contenente acido delta-aminolevulinico inserito nelle tasche parodontali e poi attivata con una luce LED speciale a 630 nm offre al professionista una valida soluzione a molteplici problemi del cavo orale dei pazienti. Abbiamo chiesto al prof. Ezio Gheno, professionista esperto di implantologia dentale e chirurgia orale di grande esperienza di aiutarci a fare chiarezza su questo tema, condividendo con noi alcuni suoi studi e casi su pazienti

1
Prof Ezio Gheno - Bone and tissue regeneration Experience meets evolution
1 ora e 6 minuti

Scrivi una recensione per primo.

Per favore, accedi per lasciare una recensione
Iscritti: 37 studenti
Lezioni: 1
Modalità: Corso Online